Dopo la presentazione ufficiale del concept di trattore autonomo NHDrive, avvenuta nell’agosto 2016 al Farm Progress Show negli Stati Uniiti, che ha avuto come seguito l’illustrazione delle possibili applicazioni della tecnologia autonoma NHDrive sulle colture a file impiegando le gamme di trattori T7 Heavy Duty e T8, New Holland ha aggiunto un altro importante tassello al proprio Autonomous Vehicle Program.

Il progetto pilota è incentrato sulla raccolta dei feedback agronomici e degli operatori sull’impiego della tecnologia autonoma NHDrive nelle attività quotidiane nell’azienda vitivinicola, con l’obiettivo finale di fornire soluzioni autonome guidate solo dalle esigenze pratiche dei viticoltori.

I dati generati durante il progetto pilota arricchiranno il New Holland Autonomous Vehicle Program, fornendo dettagli reali sull’intera gamma di possibili applicazioni automatizzate e autonome.

Queste includono la Operator Assisted Autonomy, dove l’NHDrive supporta l’operatore in cabina, la Supervised Autonomy, dove l’operatore sta sul campo e supervisiona i veicoli senza pilota, e per ultima la Full Autonomy, senza supervisione sul posto.